Documentazione

L’ignoranza esclude le sanzioni tributarie

La Corte di cassazione con l’ordinanza del 15.05.2019 n. 12901 ha statuito che le sanzioni tributarie sono applicate in tutti i casi in cui il contribuente commette una violazione in modo consapevole, ovvero a titolo di dolo (rappresentazione e volizione) o a titolo di colpa (consapevolezza di violare la norma bilanciata dalla certezza di evitare […]

La Corte di Cassazione sul contraddittorio endoprocedimentale in caso di accertamento “a tavolino” di tributi armonizzati

La Corte di Cassazione con la sentenza num. 10652 del 17 aprile 2019 ha statuito che in caso di indagini “a tavolino”, ove l’accertamento attenga a tributi armonizzati, l’Agenzia è tenuta a rispettare il contraddittorio endoprocedimentale e la violazione di tale obbligo comporta l’invalidità dell’atto, purché il contribuente abbia assolto all’onere di enunciare, in concreto, […]

Le Sezioni Unite risolvono il contrasto sullo scomputo delle ritenute non versate

La Cassazione Sezioni Unite sentenza n. 10378 del 12/04/2019, relatore il Presidente Bruschetta,  afferma il principio di diritto secondo cui il sostituito che non abbia subito la ritenuta di acconto poi non versata dal sostituito non ne risponde in solido , atteso che la responsabilità solidale prevista dall’art. 35 DPR 602/1973 è espressamente condizionata alla […]

Cassazione sul ricorso cumulativo

La Corte di Cassazione con la sentenza 10150 dell’11 aprile 2019 si è pronunciata sul ricorso cumulativo affermando “che il Collegio intende dare continuità al condivisibile principio espresso da questa Corte, con le sentenze n. 3692/2009, n. 4490/2013 e n. 7940 e 7941/2016, secondo cui nel processo tributario, non prevedendo il d.lgs. n. 546 del […]

Il risarcimento della perdita di chance non è tassabile

In tema di imposte sui redditi, le somme percepite dal contribuente a titolo risarcitorio sono soggette ad imposizione soltanto se risultino destinate a reintegrare un danno concretatosi nella mancata percezione di redditi, mentre non costituiscono reddito imponibile nell’ipotesi in cui tendono a riparare un pregiudizio di natura diversa. Lo ha confermato la Corte di Cassazione […]

La responsabilità del direttivo delle associazioni sportive

I soggetti che agiscono in nome e per conto delle associazioni non riconosciute sono chiamati a rispondere solidalmente con le stesse se, in forza del ruolo rivestito, abbiano diretto la complessiva gestione associativa nel periodo in cui sono sorti i debiti dei quali si chiede il pagamento. È a carico dell’Ufficio, che invochi la sussistenza […]

la Cassazione sull’art. 12 comma 7 dello Statuto del contribuente

La V sezione della Cassazione con la sentenza del 15.01.2019 num. 701 fissa i seguenti principi di diritto: 1) l’art. 12, comma 7, della legge n. 212 del 2000 pre- vede, nel triplice caso di accesso, ispezione o verifica nei lo- cali destinati all’esercizio dell’attività, una valutazione ex ante in merito al rispetto del contraddittorio operata […]

La Cassazione sul computo della superficie per qualificare di lusso un immobile

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 355, depositata il 9 gennaio 2019, ha accolto il ricorso dell’Ufficio, cassando con rinvio la sentenza d’appello. In primo luogo, viene precisato come la dichiarazione DOCFA consenta semplicemente al titolare del bene di proporre la rendita ritenuta corretta per l’immobile, al solo scopo di rendere più rapida la formazione del catasto ed […]