Documentazione

La Cassazione riassume lo “stato dell’arte” in tema di contributi al Consorzio di Bonifica

In tema di contributi di bonifica, il contribuente, anche qualora non abbia impugnato innanzi al giudice amministrativo gli atti generali presupposti (e cioè il perimetro di contribuenza, il piano di contribuzione ed il bilancio annuale di previsione del Consorzio), che riguardano l’individuazione dei potenziali contribuenti e la misura dei relativi obblighi, può contestare, nel giudizio […]

L’elemento soggettivo nelle fatture soggettivamente inesistenti

In tema di fatture soggettivamente inesistenti, la condotta antieconomica del fornitore non necessariamente è prova della consapevolezza della frode da parte del contribuente: occorre infatti verificare se ed in che modo poteva conoscere simili informazioni. Lo afferma la Cassazione con la sentenza n. 25106 depositata il 10.11.2020. La Cassazione ha ricordato che l’amministrazione ha l’onere […]

L’onere probatorio in tema di FOI

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 22044, depositata il 13 ottobre 2020, ha ribadito che in caso di contestazione di fatture false è l’Ufficio che deve dimostrare l’inesistenza delle relative prestazioni. Ciò però può avvenire anche attraverso presunzioni, cioè una serie di elementi indiziari sintomatici della frode. Al contrario, la prova contraria del contribuente […]

L’accertamento anticipato

La Cassazione con l’ordinanza num. 201711 del 30 settembre 2020 torna sull’accertamento anticipato affermando che “In tema di accertamento, l’atto impositivo sottoscritto dal funzionario dell’ufficio in data anteriore alla scadenza del termine di cui all’art. 12, 7 0comma, I. n. 212 del 2000, ancorché notificato successivamente alla sua scadenza, è illegittimo, atteso che la norma […]

La percentuale di ricarico nell’accertamento induttivo

La Corte di Cassazione nell’ordinanza n. 15589 depositata il 22 luglio 2020 afferma che l’accertamento induttivo, svolto attraverso la determinazione della percentuale di ricarico sulla merce venduta, ai fini Iva, effettuato sulle risultanze dell’applicazione dei parametri contabili degli studi di settore è illegittimo se gli elementi valutati sono solo una parte di quelli forniti e […]

La competenza nei contratti di appalto

La Corte di Cassazione con sentenza num. 2479 del 4.02.2020 ha affermato che “la giurisprudenza di questa Corte (v., tra le altre, di recente, Cass. n.32958 del 20/12/2018) è ferma nel ritenere che «in virtù del principio di competenza nell’imputazione temporale dei componenti di reddito, avente carattere inderogabile, con riferimento ai contratti di appalto, concorrono […]

Contraddittorio preventivo

Il contraddittorio preventivo è obbligatorio solo se espressamente previsto dalla legge per i tributi non armonizzati: nel nostro ordinamento ciò avviene solo in caso di accessi, ispezioni o verifiche presso la sede del contribuente. Per i tributi armonizzati, come l’Iva, l’assenza del contraddittorio endoprocedimentale comporta invece la nullità del conseguente atto impositivo, semprechè il contribuente […]

L’Irap e gli studi professionali associati

Con l’ordinanza n. 9597, depositata il 25 maggio 2020, la Cassazione ha ribadito che per le associazioni professionali l’autonoma organizzazione e quindi l’assoggettamento ad Irap sono presunti. Il contribuente però può fornire la prova contraria, dimostrando non solo di aver svolto determinate attività in maniera individuale, ma anche senza aver fruito dei benefici organizzativi derivanti […]