Documentazione

La motivazione dell’atto di revisione del classamento catastale

In sede di revisione del classamento catastale di un immobile, indipendentemente dalla procedura individuata, l’Amministrazione Finanziaria è chiamata fondare la pretesa fiscale sulla base di quattro elementi: il valore medio di mercato della microzona, il valore catastale medio della microzona, il valore di mercato medio per l’insieme di tutte le microzone ed in ultimo il […]

La prova nelle fatture soggettivamente inesistenti

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 33320, depositata il 17 dicembre 2019. prevede che in caso di contestazione di fatture soggettivamente inesistenti spetta all’Ufficio provare, anche attraverso presunzioni purchè gravi, precise e concordanti, non solo la fittizietà del fornitore, ma anche che il contribuente era consapevolmente partecipe della frode, ovvero che se ne […]

La Cassazione sui trasfertisti

Con la sentenza 30319 del 30 novembre 2019 (pochi giorni fa) la Cassazione ha affermato che “Occorre premettere che, secondo una giurisprudenza consolidata di questa Corte, il regime del trasfertismo (art. 51, sesto comma, del t.u.i.r.) non richiede per la sua applicazione che le indennità e le maggiorazioni ivi previste siano corrisposte in maniera fissa […]

Gli oneri probatori in tema di competenza

la Corte di cassazione con sentenza 1532 del 6.06.2019 ha statuito che “secondo l’insegnamento di questa Corte, in tema di imposte sul reddito d’impresa, la regola posta dall’art. 75 del d.P.R. 22 dicembre 1986, n. 917, secondo cui i ricavi, i costi e gli altri oneri concorrono a formare il reddito nell’esercizio di competenza, a […]

L’accesso all’accertamento induttivo e le medie di ricarico

La Corte di Cassazione con la sentenza num. 13161 del 16.05.2019 torna sull’accesso all’accertamento induttivo  e sull’utilizzo dello scostamento dal ricarico medio ordinario quale elemento per accedere ad una ricostruzione induttiva ed afferma che “costituisce orientamento consolidato e condivisibile della giurisprudenza di legittimità, cui s’intende pertanto assicurare continuità, quello secondo cui “in presenza di scritture […]

Se si paga il dovuto vi è la non punibilità anche in caso di omessa o infedele dichiarazione

Secondo la sentenza 48029 del 26 novembre 2019 per i reati di infedele e omessa presentazione della dichiarazione, al pari dei delitti di omesso versamento, si può accedere al patteggiamento anche senza l’estinzione del debito tributario. Secondo la sentenza non vi è distinzione tra le citate fattispecie e quindi per esse non può valere, ai […]

La giurisdizione in caso di opposizione agli atti esecutivi in mancanza di regolare notifica dell’atto presupposto

Le Sezioni Unite della Corte di Cassazione con la sentenza 16334 del 18.06.2019 hanno affermato che appartiene alla giurisdizione tributaria l’opposizione agli atti esecutivi proposta contro l’atto di pignoramento qualora ne venga dedotta l’illegittimità per mancata o invalida notificazione della cartella di pagamento. Prosegue  l’indirizzo giurisprudenziale inaugurato dalle SS.UU. con sentenza n. 13913/2017  e proseguito […]