La Cassazione riassume lo “stato dell’arte” in tema di contributi al Consorzio di Bonifica

In tema di contributi di bonifica, il contribuente, anche qualora non abbia impugnato innanzi al giudice amministrativo gli atti generali presupposti (e cioè il perimetro di contribuenza, il piano di contribuzione ed il bilancio annuale di previsione del Consorzio), che riguardano l’individuazione dei potenziali contribuenti e la misura dei relativi obblighi, può contestare, nel giudizio avente ad oggetto la cartella esattoriale dinanzi al giudice tributario, la legittimità della pretesa impositiva dell’ente

Share
0

File allegati

Articoli correlati

Ulteriore circolare sulla transazione fiscale

il 29 dicembre 2020 l'Agenzia delle Entrate ha emanato la circolare 34/E in tema di transazone fiscale.
Continua

La tassazione ai fini delle imposte indirette della costituzione di beni in…

La Corte di Cassazione con la sentenza num. 27995 del 7.12.2020 ripercorre l'evoluzione giurisprudenziale in tema di  tassazione ai finid elle imposte indirette della costituzione di beni in Trust e…
Continua

La cumulabilità della sanzione di infedele dichiarazione con quella di omesso versamento

La Corte di Cassazione con la sentenza n. 27963 del 7.12.2020 afferma che "Risulta incontestato che l'Agenzia delle entrate ha applicato, con l'avviso di accertamento, la sanzione prevista dall'art. 5…
Continua