L’onere probatorio in tema di FOI

La Corte di Cassazione, con l’ordinanza n. 22044, depositata il 13 ottobre 2020, ha ribadito che in caso di contestazione di fatture false è l’Ufficio che deve dimostrare l’inesistenza delle relative prestazioni. Ciò però può avvenire anche attraverso presunzioni, cioè una serie di elementi indiziari sintomatici della frode. Al contrario, la prova contraria del contribuente non potrà poi consistere nella semplice dimostrazione dell’effettivo pagamento delle fatture e dell’avvenuto adempimento dei propri obblighi fiscali.

Share
0

File allegati

Articoli correlati

Cassazione del 14.12.2020 num. 28401 in tema di responsabilità dei liquidatori, degli…

Con la citata ordinanza la Corte di Cassazione nel delineare il profilo della responsabilità patrimoniale di liquidatori, amministratori o soci, per debiti sociali non pagati,  afferma che "l'Agenzia delle entrate…
Continua

La Cassazione torna sulla tassazione del vincolo in Trust di un immobile

Con la sentenza 8719 del 30.03.2021, la Suprema Corte torna sulla tassazione del vincolo di destinazione in Trust di un immobile e del suo momento impositivo. Il caso esaminato era…
Continua

Ulteriore circolare sulla transazione fiscale

il 29 dicembre 2020 l'Agenzia delle Entrate ha emanato la circolare 34/E in tema di transazone fiscale.
Continua